La verità sulla diffusione dell’Islam

Come gli Ebrei hanno fatto sì che l’Islam si diffondesse e distruggesse l’Oriente.

***Questa è la storia del preludio alle conquiste islamiche***

Il corano e gli illusi seguaci dell’Islam affermano che la loro “religione” si sia diffusa a causa del viaggio dei seguaci di Maometto, acquisendo nuovi convertiti dato che essi compivano miracoli, facevano scambi commerciali e così via. Questa è davvero una storia di fantasia, e non è confermata dagli effettivi eventi storici. La verità ci mostra un quadro differente. Le antiche tribù pagane e civiltà arabe del Medio Oriente sono state brutalmente attaccate e assediate per secoli dai banditi psicopatici e violenti che sono stati i veri fondatori di ciò che attualmente conosciamo come Islam. Questi attacchi hanno lasciato tracce di sangue in tutto il mondo [e hanno finito] in vista della distruzione della cultura degli antichi Gentili e dell’asservimento della nostra gente che subisce ancora oggi.

Non c’è mai stato nessun “profeta Maometto” che ha indotto gli arabi nel tentavo di convertire le tribù all’Islam. Maometto non è mai esistito. E’ stato fabbricato DOPO le conquiste che hanno avuto luogo al fine di essere usato come uno strumento, non differentemente da Gesù. Maometto non è mai esistito, pag. 59.

Dunque chi ha controllato la diffusione di questo vile programma? Chi ha deciso di avvantaggiare (e diffondere) questo programma?  Il seguente articolo illustra come siano stati di fatto gli ebrei ad aver promosso e sviluppato tale programma come mezzo per giudaizzare il mondo orientale pagano, eliminando l’originale religione e le pratiche pagane, rimuovendo il potere dalle mani della classe dominante dei Gentili e sviluppando un nuovo sistema di dominio che mettesse tutto il potere e la ricchezza nelle mani della nuova classe dirigente che aveva una discendenza puramente ebraica.

Dopotutto, Maometto stesso veniva descritto come un ebreo decoroso, essendo di stirpe ebraica e ammogliandosi pure con un’ebrea e pertanto facendo nascere bambini ebrei. Maometto: il profeta giudaico. Mentre il personaggio stesso di Maometto non è mai esistito, questo è simbolico per come gli ebrei abbiano piazzato loro stessi nelle posizioni di potere nel nuovo mondo islamico sviluppato. Questo avvenne sia tramite l’espulsione dei leader Gentili per mezzo dell’uso della forza fisica, sia rimpiazzandoli con qualche decoroso ebreo, o addirittura usando le loro donne per introdursi nella linea di sangue dei Gentili.

Quest’ultima è stata a lungo una tattica comune ed è ancora usata oggigiorno. Gli ebrei spesso usano le loro femmine per infiltrarsi tra gli uomini gentili potenti ed influenti. Una volta che hanno diretto il loro verme, prendono il pieno controllo della vita, delle decisioni e delle azioni della persona e possono facilmente manipolare gli eventi a seconda dei loro piani. Oltre a questo aspetto di controllo, qualsiasi futura progenie sarà considerata ebrea ed avrà geni ebraici. Qua pertanto avviene una giudaizzazione totale per ogni cosa.

Gli ebrei si vantano di questa tattica nella storia di “Ester”, la battona ebrea che è stata mandata a sedurre il Re di Persia. Come ci racconta la storia, i Persiani erano coinvolti in incessanti battaglie contro gli ebrei e cercavano di bandirli del tutto dalla Persia, gli ebrei avevano bisogno dei mezzi per prendere il controllo dell’Impero Persiano e indebolire il Re di Persia e i leader persiani (gentili ovviamente). Usando l’inganno e la slealtà (mascherandosi per apparire più Gentile, prendendo un nome persiano e sbarazzandosi della prima moglie persiana gentile del Re), Ester ha fatto innamorare il Re che l’ha poi sposata, facendola Regina. Con la guida dei suoi fratelli ebrei, fece sì che il Re si fidasse di lei e gli mostrò tutte le mosse da fare che avrebbero avvantaggiato i giudei e che inevitabilmente avrebbero portato alla distruzione della sua stesse gente Gentile. Si accertò che il Re avesse il controllo su tutti i leader persiani che una volta erano stato il suo consiglio più fidato, che sono stati decapitati e disonorati tramite l’uso di bugie e menzogne per rivolgere il Re contro di loro. Ester si vanta di aver piantato semi di incertezza nella mente del Re, portandolo a credere che la sua stessa gente fosse il suo nemico. Questa è una vecchia tattica per dividere e conquistare. Essa ha separato il Re dal suo più importante sistema che lo sosteneva, isolandolo e prendendo il controllo. Una volta che la leadership Gentile è stata massacrata, Ester invita la sua gente ebrea a prendere le loro case. Quando il Re scoprì chi era veramente Ester e come lo ha ingannato, era ormai troppo tardi.

Adesso, questa è un storia fittizia, tuttavia le tattiche celate sono molto reali e furono utilizzate fino alla nausea dagli ebrei del tempo per infiltrarsi nelle linee di sangue delle famiglie reali e fondamentalmente distruggerle. La storia di “Ester” è un darsi delle arie su come abbiano usato queste tattiche per raggiungere il proprio fine.

Questo è lo stesso tipo di tattiche che sono state usate dalla famiglia ebrea dei Rothschild per infiltrarsi nella famiglia reale britannica. Hanno iniziato con la manipolazione economica, e poi con il matrimonio misto. Al giorno d’oggi, la “famiglia reale” è 100% ebraica, addirittura praticando le tradizioni ebraiche durante le cerimonie di matrimonio e così via. Una volta che il gene giudaico è stato inserito nella linea di sangue tramite l’ebrea, viene mantenuto in essa instillando norme per cui la prole maschile debba prendere un’ebrea come sposa. Ricorda: il bambino sarà considerato legalmente ebreo in accordo con la legge ebraica se la madre è ebrea. Questo è il motivo per cui il matrimonio tra William e Kate Middleton era necessario. Lei ha una madre ebrea, Carol Goldsmith. Entrambi i suoi parenti hanno una discendenza ebraica.

Ecco un estratto interessante:

“Era un piano dei Rothschild far sposare le figlie superflue all’interno delle famiglie di Gentili influenti; nel caso delle unioni Rothschild con il Barone Bettersea e il figlio del quarto Conte di Hardwicke, i matrimoni furono sterili, ma una figlia di Mayer Amschel Rothschild sposò il quinto Conte di Rosebery, così che ci fosse sangue Rothschild nel conte presente, di cui una delle sorelle sposò il presente Marchese di Crewe, egli stesso con sangue di Villa Real: perciò dopo molti giorni, il sangue dell’Ebrea di Villa Real si mescolò con quello dei Rothschild nella conclusione di questo matrimonio di “Aristocratici Britannici”.

Questa consuetudine di accoppiarsi con le Ebree diventa ora una cosa comune; l’istinto dell’Ariano è stato buttato giù dalla persistente propaganda, e H. Belloc nel suo libro “The Jews” [Gli Ebrei], scrive della penetrazione Ebraica nelle nostre grandi famiglie aristocratiche: “All’inizio del ventesimo secolo, le grandi famiglie territoriali Inglesi in cui non c’era sangue Ebraico erano l’eccezione.”- Da “Jewish indroads into British Royality up to the Year 1937″.

Il punto qui è notare le tattiche che sono usate al fine di infiltrarsi. Questo è come iniziò l’infiltrazione delle culture gentile arabe e del medio oriente, e fu questa attenta infiltrazione nella Società Gentile che favorì la creazione e la diffusione dell’Islam, il quale al suo interno è in realtà giudaismo. Adesso guarderemo come questo è iniziato.

Le attuali testimonianze storiche mostrano che la creazione dell’Islam come si presenta al giorno d’oggi, la scrittura del corano e l’invenzione del fittizio Maometto a dire il vero sono venute DOPO gli eventi attualmente chiamati conquiste islamiche, e non prima come i media convenzionali e i mussulmani ci fanno credere. Le conquista e la distruzione dell’Oriente ha avuto luogo prima che l’Islam fosse in realtà creato come mezzo di ulteriore indebolimento e di riduzione in schiavitù dei Gentili. Lo scopo delle conquiste, esattamente come l’Inquisizione ha avuto luogo in Occidente, era quello di eliminare i leader Gentili, massacrare il Sacerdozio Pagano e distruggere la Conoscenza Spirituale Pagana, schiavizzando perciò i Gentili che erano stati completamente tagliati fuori dai loro originali identità, leader, Dei e fonti di Potenziamento. Sono stati ridotti ad un’esistenza di semplici schiavi di un un padrone estraneo. Il programma dell’Islam è stato inserito dopo questo al fine di assicurarsi la continuazione di questo asservimento.

Non c’è mai stato infatti da nessuna parte nessun riferimento di una qualche religione fondata chiamata Islam, o di qualche profeta dal nome di Maometto, nel periodo durante il quale le conquiste stavano avendo luogo, e non esiste alcuna prova che esso esistesse già in quel momento. Questi aspetti religiosi sono stati creati e tenuti vivi nelle testimonianze/”documentazioni” solo anni più tardi. La situazione non cambia per quanto riguarda le cosiddette biografie di Maometto che sono apparse soltanto 100 anni dopo la sua presunta morte. Durante il periodo che avrebbe dovuto aver vissuto, non una è stata pronunciata su di lui malgrado la presenza di molti antichi storici che erano molto consueti a registrare eventi e storie importanti. Davvero sospetto, per non dire altro.
A questo punto le conquiste e la diffusione dell’Islam avrebbero beneficiato gli ebrei?
L’Islam oltre che ad essere un programma ebraico che adora il dio/piano ebraico, come per gli effettivi eventi che sono stati storicamente registrati, è stato provato che le grandi conquiste hanno avuto luogo con un grande accordo di sostegno di ebrei e hanno preso piede a favore di quest’ultimi.

A questo punto nel tempo, molto del mondo orientale pagano stava tentando di bandire gli ebrei dalla loro terra a causa di secoli di problemi con loro che continuavano a persistere. Ladrocini, omicidi e massacri di cerimonia e altre atrocità erano comuni nelle società nelle quali gli ebrei decidevano di stabilirsi, e questa è la regione per cui molte antiche società gentili li hanno banditi o comunque ci hanno provato. L’Antica Roma, la Persia e l’Egitto proclamarono leggi in una fase o in un’altra per cacciare gli ebrei per queste stesse motivazioni.
Il problema ebraico (in inglese)

Il seguente estratto è riguardo a come gli ebrei hanno lavorato per integrasi nelle società arabe prima che iniziarono a giudaizzarle:

“Syed Abu-Ala’ Maududi nel suo “Il Significato del Corano” puntualizza che gli Ebrei dell’Hejaz “in materia di lingua, vestiario, cultura e stile di vita, adottarono completamente l’Arabismo; pure i loro nomi divennero Arabi … Hanno pure avuto matrimoni misti con loro … Il matrimonio tra semiti ed Arabi, per esempio tra le famiglie del Quraish e le donne ebraiche è ben decoumentato”.”- Da “The Persian conquest of Jerusalem in 614CE compared with Islamic conquest of 638CE. Its Messianic nature and the role of the Jewish Exilarch”, di Ben Abrahamson e Joseph Katz.
(Nota che questo qui sopra è scritto da ebrei che sono pienamente consapevoli delle origine ebraiche dell’islam).

Ancora una volta, possiamo vedere come gli ebrei hanno usato le loro donne per infiltrarsi nella società araba gentile, unendosi con i reali del luogo. Con il precedente adattamento alla cultura, furono poi in grado di infiltrarsi più a fondo.

Diamo dunque un’occhiata a come sono state gettate le basi dell’Islam. E’ iniziato tutto con questa infiltrazione ebraica della cultura Araba. E’ stato documentato che dopo aver adottato la cultura Araba ed essersi sposati con gli Arabi influenti, le donne semite avrebbero forzato i loro ignari mariti ad abbracciare il giudaismo e le sue pratiche.

Questo ha portato lo sviluppo di una bizzarra amalgazione delle pratiche ebraiche con quelle tradizionali arabe, facendo venir fuori una specie di versione araba di ebraismo. Questo miscuglio di pratiche e ciò che derivò è quello che più tardi sarà ufficialmente sviluppato all’interno dell’Islam. Questo rispecchia esattamente come gli ebrei hanno gettato le fondamenta per il Cristianesimo ad Alessandria quando svilupparono una versione ellenizzata di ebraismo.

L’Alto Sacerdote Don Danko ha scritto molto a riguardo, e la creazione dell’Islam è paragonabile in molte cose con gli eventi che circondano la creazione del Cristianesimo: https://yhoo.it/2yGxLAD

“Questo è il motivo per cui il Cristianesimo come evidente agli studioso è così identico alla religione Pagana Egizia. Questo è il modello principale da cui gli ebrei hanno rubato per poi corromperlo. Hanno pure preso il nome del loro dio immaginario da uno delle Divinità Pagane più importanti”- Alto Sacerdote Don Danko.

La stessa identica cosa è avvenuta con l’antica religione pagana araba. I giudei presero semplicemente il nome e l’identità di un Dio pagano arabo conosciuto come Sin il Dio della Luna, il cui nome nell’Antica Araba era “Al’llah”, che significa “Divinità Suprema tra tutte le Divinità”. Nota la somiglianza tra Allah e Al’llah. L’Islam ha molto in comune con la religione Pagana Aaraba, per esempio il simbolo della Luna Crescente e la Stella, la base lunare per il calendario e così via; per il semplice fatto che gli ebrei hanno letteralmente rubato e corrotto la religione Araba dell’area come modello per il loro corrotto programma dell’Islam.

Guardando ancora all’infilitrazione ebraica dell’Arabia, “Michael Lecker dell’Università Ebraica nel suo articolo “Un’osservazione sui collegamenti del remoto matrimonio tra Qurashis e le donne Ebree”, nel Jerusalem Studies in Arabic and Islam (1987),” dice che ci sono tre opportunità:
1. Le donne hanno rinunciato al Giudaismo e hanno abbracciato il Paganesimo. 2. Le donne non si sono preoccupate dei matrimoni con non-ebrei. 3. Gli uomini hanno abbracciato il Giudaismo a causa dei vari elementi di supporto che dà. Il Dr Lecker scarta le prime due e si ritrova soltanto con la terza scelta, ossia che l’unica opzione per gli uomini era di convertirsi all’Ebraismo.

Ti prego di osservare che questo qui sopra ci fa capire che gli ebrei sono PIENAMENTE CONSAPEVOLI che l’Islam è falso ed è stato creato da loro stessi. Lo dichiarano apertamente e ammettono di ingannare di proposito i Gentili, distruggendo la nostra origine e vera Cultura.
Ora andiamo ad analizzare qualche evento storico che ha portato gli ebrei ad inventare l’Islam come loro ultimo tentativo di prendere il controllo del Mondo Orientale.

Come menzionato sopra, i problemi incessanti con gli ebrei erano un tema comune nelle antiche società Gentili che cercavano disperatamente i mezzi per liberarsi da questi giudei parassitari.

Durante il periodo del primo secolo dell’era cristiana, l’Antico Egitto, Cipro e Cirene avevo leggi in vigore a controllare gli ebrei tra di loro e a proteggere la native Popolazioni Gentili da tali tribù indesiderate di banditi criminali assetati di sangue. Tuttavia, gli ebrei organizzarono una violenta rivolta col tentativo di prendere il potere dai Gentili e di portare a termine la distruzione dei centri religiosi Gentili Pagani. Questo fu definito più tardi “Guerra di Kitos (o seconda guerra giudaica) dagli ebrei ed è stato letteralmente un massacro di Gentili Pagani di queste regioni e una furia di distruzione contro i loro luoghi e reperti sacri.
Lo sterminio di massa è stato orchestrato da un ebreo di nome Lukas che si è proclamato re delle tribù ebraiche.
“La loro rivolta iniziò a Cirene, dove un certo Lukas (altre volte chiamato Andreas) ordinò agli ebrei di distruggere il tempio pagano di Apollo, Artemide, Ecate, Demetra, Isis e Plutone; e di aggredire i fedeli.”- Da Wars between the Jews and Romans: the revolt against Trajan (115-117 CE).

Migliaia e migliaia di uomini, donne e bambini Gentili Pagani furono brutalmente massacrati e i Templi Sacri come i Templi di Ecate e Isis furono assaliti e distrutti. I massacratori ebraici allora procedettero a bere il sangue e a mangiare la carne delle loro vittime.

SI’, HAI LETTO CORRETTAMENTE! Fecero rituali di natura cannibale con la mutilazione dei corpi degli innocenti Gentili che furono brutalmente uccisi. Ecco una citazione da un antico storico romano che racconta le conseguenze di questo terribile massacro orchestrato dagli ebrei:

“In Cirene trucidarono 220,000 Greci, in Cipro 240,000, ed in Egitto una grandissima quantità di persone. Molte di queste infelici vittime furon segate in due parti, secondo un precedente esempio datone da David. I vittoriosi Giudei divoravan la carne, leccavano il sangue, si avvolgevan come nastri le budella di que’ meschini attorno a’ lor corpi.”- Dion Cassius I
Questo è schifoso, nauseante e depravato nel peggiore dei sensi e illustra chiaramente la natura sadica di questi parassiti della civiltà. Ecco un’altra citazioni che ci dice molto in relazione a questo massacro:

“L’umanità si scuote al racconto delle orribili crudeltà, che commisero nelle città dell’Egitto, di Cipro e di Cirene, dove abitavano, fingendo una proditoria amicizia co’ Nazionali, che non avevano sospetto alcuno verso di loro: e siam quasi tentati ad applaudire la rigida rappresaglia, che dalle armi delle Legioni si usò contro un genere di fanatici, la barbara e credula superstizione de’ quali pareva, che li rendesse implacabili nemici non solo del governo Romano, ma anche dell’uman genere – Edoardo Gibbon.

***Osserva- “dove abitavano, fingendo una proditoria amicizia co’ Nazionali, che non avevano sospetto alcuno verso di loro”. Gli ebrei sono famosi sin dall’era dei tempi per mordere la mano che li nutre. Si stabiliranno in mezzo a un popolo, fingendo di essere una presenza amichevole, agendo come da sanguisuga nelle loro terre, del loro lavoro e dei loro beni, e poi all’improvviso senza alcun preavviso attaccheranno e distruggeranno le stesse persone da cui ricevevano nutrimento. Molte volte nelle pagine della loro bibbia si vantano di questo stesso comportamento. Si stabiliscono in una nazione Gentile, e una volta che hanno tratto energia ed esaurito le loro risorse, massacrano la popolazione, rubano i loro beni rimanenti e stuprano le loro donne prima di passare al successivo gruppo di Gentili ignari per ricominciare da capo il loro ciclo di sanguisuga parassitari. Questo è persino evidente oggigiorno se si guarda a come in questo momento stanno distruggendo il Popolo Palestinese, le cui terra e tenute agricole gli ebrei hanno rubato e proclamato essere loro. Niente è cambiato nel corso degli ultimi 10.000 anni per quanto riguarda questa razza di esseri, e nulla cambierà. Sono nati parassiti dalla nascita che alla fine distruggono la gente a cui si attaccano. Non ci si può mai fidare di loro.

Ritornando al massacro che ha avuto luogo nell’Antico Oriente. Malgrado il fatto che hanno massacrato migliaia di Gentili, il loro tentativo di prendere il controllo fu represso dall’esercito dell’Imperatore Romano Pagano Traiano, che fu in seguito succeduto dall’Imperatore Adriano. Un’altra citazione da Dion Cassius:

“Nel frattempo gli Ebrei nella regione avevano messo un certo Andreas al loro comando e stavano recando distruzione sia ai Romani che ai Greci. Cucinarono la loro carne, si fecero cinture con le loro viscere, si unsero con il loro sangue e indossarono le loro pelli come abbigliamento. Molti furono segati in due parti, dalla testa in giù. Altri furono dati alle bestie selvatiche e obbligarono ancora gli altri a combattere come gladiatori. Complessivamente, quindi, perirono duecentoventimila persone. Anche in Egitto sono accaduti fatti molto simili, e a Cipro sotto la guida di Artemio. Lì, alla stessa maniera, morirono duecentoquarantamila persone. Per questa ragione nessun Ebreo può mettere piedi in questa terra, e anche se uno di loro ci finisse con la forza del vento, sarebbe messo a morte comunque. Diverse persone hanno preso parte nel reprimere questi Ebrei, uno è Lusius, che fu inviato da Traiano.”

Dopo questo, gli ebrei furono esiliati dall’Impero Romano che a quel tempo includeva anche l’Egitto, Cipro e Cirene, molte sanzioni pesanti ricadettero su di loro, molte leggi vietarono le pratiche religione ebraiche e così via. Irritati, iniziarono ad organizzare un’altra insurrezione nella regione che oggi è chiamata Palestina. Fu tale insurrezione che portò grandi quantità di ebrei a “rifugiarsi” invadendo Babilonia e l’Arabia. Questa insurrezione fu conosciuta come la rivolta di Bar kokhba e fu organizzata dal leader giudeo Simon Ben Kosiba, il quale fu considerato dagli ebrei del tempo come un “messia” ebraico e il principe che li avrebbe portati a un massacro vittorioso e a prendere il controllo dei Pagani/Gentili. Questo “principe ebreo” fu aiutato dal rabbino Akiva. La Persia di quel periodo aveva una significativa popolazione ebrea, siccome l’avevano invasa più o meno allo stesso modo in cui invasero Alessandria, approfittando del personale militare persiano per portare a termine questa rivolta contro l’Impero Romano Pagano.

Questa rivolta è stata perfino più violenta del massacro precedente e fu riportato da molti antichi storici romani come uno spettacolo raccapricciante che desideravano solamente dimenticare.

L’Imperatore Adriano riuscì a reprimere ancora una volta la rivolta, e si assicurò che la sanzioni contro gli ebrei nell’Impero Romani fossero mantenute in vigore. Grandi quantità di assassini e saccheggiatori ebrei rifuggirono in Persia, in Arabia e a Babilionia per sfuggire alla giustizia e continuare la pianificazione di un mezzo per prendere il controllo dell’Oriente. Ecco come iniziò lo sviluppo ufficiale dell’Islam.

Alcuni degli immigranti ebrei in Arabia fondarono i loro gruppi tribali conosciuti in seguito nella letteratura islamica come i Bani Al-Nadir o i Bani Quraizah. Che si trattassero di tribù ebraiche composte all’inizio da coloro i quali avevano preso parte alla sanguinosa rivolta di Bar Kokhba e non da tribù native Arabe è ben documentato. E’ stato affermato che queste tribù includevano dei sacerdoti ebrei (cohen).

“Maududi dice che i Bani Al-Nadir e i Bani Quraizah erano tribù formate da sacerdoti ebrei. Si sa che i Bani Al-Nadir e il Bani Quraizah erano i clienti dell’Aus, e i Bani Qainuqa erano i clienti del Khazraj”.

Inizialmente si integrano e adottano la cultura Araba mischiata con le loro credenze e pratiche giudaiche. E’ stato detto che adattarono l’Islam facilmente a causa delle origini ebraiche e la grande somiglianza tra giudaismo ed Islam. Naturalmente, l’Islam è stato creato da loro usando un modello Arabo Pagano rubato e corrotto. Furono queste tribù ebraiche immigrate che cominciarono la creazione dell’Islam tramite questo metodo. L’Aus e il Khazraj sono menzionati nel Corano come gli “zii dell’Islam”.

“The third wave of immigrants were mostly refugees and soldiers from Bar Kochba’s revolt –fighters trained in the art of war and zealously nationalistic – sought refugee in Arabia.This last wave of immigrants included people who are known in Islamic literature as the Aus andthe Khazraj.” – The Persian Conquest of Jerusalem.

Queste tribù Arabe cripto-ebraiche iniziarono a prendere il controllo tramite vari tentavi di guerra, diffondendo la loro versione di giudaismo Arabo (l’Islam). L’instillazione di questo giudaismo Arabo si è realizzata quando un matrimonio tra un leader Arabo e una principessa ebrea diede vita al condottiere Arabo-ebraico “Dhu-Nuwas”. Dhu Nuwas significa “signore dei payot”, riferendosi ad un’usanza giudaica nella quale un rabbino porta questa specifica capigliatura (i Payot). Attraverso i tentativi di una guerra violenta, Dhu-Nuwas riuscì a stabilire il giudaismo Arabo fermamente.

“Nel 518, quando le truppe Etiopi sbarcarono in Himyar, le forze armate di Dhu-Nuwas sconfissero del tutto gli invasori. Quasi arrossato per il successo, egli si ritené come il campione della Comunità Ebraica Araba. Alcuni studiosi hanno suggerito che l’ultimo obbiettivo di Dhu-Nuwas era la creazione di un impero ebraico che si estendeva dalla Terra di Israle all’Himyar”. – Da Yosef Dhu Nuwas, a Sadducean Kink with Sidelocks.

Benché Dhu Nuwas alla fine venne sconfitto, l’Arabia Pagana era stata indebolita, e le fondamenta per la giudaizzazione dell’Arabia era state gettate. Gli Ebrei si erano già infiltrati in Arabia in tutti i gradi della società, dalla leadership ai centri religiosi. In realtà è così che l’Islam nacque. Gli Ebrei hanno spinto questo giudaismo-arabo sulla popolazione dell’Arabia. Questo è ciò che hanno sviluppato all’interno dell’Islam, come abbiamo notato prima quando abbiamo visto come gli Ebrei hanno preso gli elementi religiosi Pagani Arabi, come “Al-lah” e il Calendario Lunare, e li hanno combinati semplicemente con le pratiche religiose giudaiche, nonché i loro profeti, le loro storie (miti)  e il loro “dio”. Questo si può vedere chiaramente nelle lampanti somiglianze tra il Giudaismo e l’Islam

Molti storici hanno anche osservato come le conquiste che hanno portato alla diffusione di questo ebraismo Arabo chiamato Islam siano state sostenute e finanziate dagli ebrei che spinsero il concetto di un “messia” destinato a condurli nel tentativo di instaurare una nuova religione. Il “profeta” Maometto è stato inventato come un messia ebraico e simbolo di tali conquiste che fecero il lavaggio del cervello agli stupidi che si poterono unirsi, tuttavia, egli non è mai stato una persona reale. 2 link di maometto

E’ stato anche detto che il Conquestor Califfo Umar ibn Al-Khattab ha ricevuto una grande quantità di aiuto dagli Ebrei. Un gruppo di banchieri ebraici estremamente ricchi finanziarono campagne militari tramite tasse che travolsero l’Oriente, massacrando migliaia e migliaia di Gentili Pagani e distruggendo migliaia di siti Pagani sacri. Gli individui che sono stati giudaizzati, a cui è stato fatto il lavaggio del cervello o semplicemente che sono stati acquisiti unendosi alle armate delle conquiste. A seguito di queste conquiste militari che hanno lasciato la terra assolutamente distrutta e indebolita a tal punto che i Gentili non erano in più in grado di difendersi, l’Islam (Giudaismo arabo) si sviluppo, venne messo in atto e venne imposto nella regione, e il Corano fu scritto.

Questa è stata davvero una scioccante serie di eventi che hanno visto così tanto sangue versato in tutto il Mondo Orientale, i cui luoghi che ancora stanno in piedi oggi sono chiamati con parole che mostrano traduzioni come la “Montagna della Morte”. Lo scopo di questo articolo era di esporre le origini e le fondamenta ebraiche dell’Islam, e come sono stati gli Ebrei a sviluppare questo programma e a finanziare la sua diffusione.